G3 Ferrari Pastaio g2p01800: impastatrice planetaria digitale a buon prezzo

impastatrice planetaria g3 ferrari g2p01800Ciao e benvenuto sulla recensione dell’impastatrice planetaria G3 Ferrari Pastaio g2p01800.
Le caratteristiche principali? I programmi automatici che ti permettono di lavorare alla perfezione qualsiasi impasto.
Il motore offre una potenza di 1000 Watt anche se è doveroso precisare che si tratta di un motore a cinghie. La casa produttrice assicura che si possono impastare fino a 2 Kg di impasto anche se la planetaria non può lavorare più di 6 minuti consecutivi.
Si tratta di un’impastatrice planetaria versatile, perfetta per chi adora preparare i dolci. Con gli impasti un po’ più corposi, come quello del pane, la planetaria va un po’ sotto sforzo ed, inoltre, visti i tempi limitati di lavorazione , l’impasto dovrà essere rifinito a mano.

Per avere una visione ancora più chiara del ptenziale di questa planetaria, ti consiglio di cliccare sul link che trovi qui sotto. Oltre all’offerta potrai leggere le moltissime recensioni lasciate da chi l’ha già acquistata.

G3 Ferrari G2P018 -25%

G3 Ferrari G2P018

177,59 239,90
22 nuovi da €174,60
1 usati da €153,53
Ultimo aggiornamento: 11 dicembre 2018 14:11

Vediamo una piccola scheda riassuntiva:

  • potenza motore: 1000 Watt;
  • velocità regolabile su 6 diverse posizioni;
  • ciotola in acciaio inox con capacità di 7 litri;
  • un attacco motore per accessori;
  • acquistabili separatamente: sfogliatrice e tritacarne;
  • scocca in plastica;

 

I materiali impiegati

L’impastatrice planetaria G3 Ferrari Pastaio g2p01800 si presenta molto bene. Il design non è tra i più accattivanti: si tratta di una planetaria standard, se così si può dire, dalle linee moderne. La scocca è in plastica ma ben assemblata. peccato per alcuni dettagli che potevano essere di qualità superiore, come ad esempio l’attacco alla base per la ciotola o gli attacchi per le fruste che, in questo caso, sono realizzati in plastica.

La ciotola è, invece, realizzata in acciaio inox, così come le fruste.

Eccoti la migliore offerta attualmente attiva:

 

Planetaria digitale low cost

Per impastatrice planetaria digitale si intende un elettrodomestico spaziale che in cucina realizza praticamente di tutto, anche il caffè 😉 . Scherzi a parte, le impastatrici planetarie sono elettrodomestici sempre più all’avanguardia che cercano di soddisfare qualsiasi esigenza dei “cooking addict”.
Le impastatrici planetarie digitali per eccellenza sono le Kenwood Cooking Chef (che, guarda caso, corrispondo anche alle impastatici più costose per eccellenza).
Per fortuna ci sono dei modelli meno costosi ma con qualche funzione digitale che ci semplifica la vita in cucina.

G3 ferrari pastaio displaySoffermiamoci sulle funzioni digitali. La G3 Ferrari Pastaio ha ben 7 programmi in memoria, perfetti per far fronte alle più svariate preparazioni . Il tutto è gestibile grazie ad un piccolo display LCD e ai due tastini posti appena sotto di esso, che ti permettono di selezionare facilmente il programma.
Sulla scocca, proprio nella parte superiore, troviamo alcune utili raffigurazione che ci permettono di individuare facilmente il programma che fa al caso nostro.

Una volta individuato il programma più adatto alla tua preparazione, potrai dedicarti ad altro: la G3 Ferrari Pastaio, infatti, farà tutto da sola, aumentando o diminuendo la velocità.
Anche la regolazione della velocità è digitale ed è regolabile attraverso i tasti posti sul fianco della planetaria stessa.

 

Le caratteristiche tecniche

La prima cosa su cui voglio fare chiarezza è il motore di questa impastatrice planetaria. La ditta indica sul libretto di istruzioni un motore da 1000-1500 Watt. Su questo punto, a mio avviso, non è molto chiara. In pratica, questo modello, in alcune funzioni dovrebbe riuscire a raggiungere i 1500 Watt di potenza.
La potenza, in realtà, è un dato che va rapportato al tipo di impasto che vogliamo lavorare e alla durata della lavorazione.
Dobbiamo, quindi, tener conto di:

  • la quantità di impasto che è possibile lavorare. In modo generico viene indicata la quantità di 3 Kg di impasto, ma se ne sai un po’ di planetarie e di impasti, capirai subito dove sta l’inghippo. Bisogna, infatti, capire di che tipo di impasto si sta parlando. Se si tratta di un impasto morbido e spumoso, come quello del pan di Spagna, allora non ci sono assolutamente dei problemi; se, invece, l’impasto è quello della pasta fresca, le dosi vanno drasticamente diminuite.
  • il fattore tempo è fondamentale: la Pastaio non può funzionare per più di 6 minuti consecutivi.

A mio modesto parere, viste le tempistiche massime di questa impastatrice e la potenza del motore, per avere un risultato ottimale, la quantità di impasti duri che può essere lavorata è di circa 1 Kg. Non ci sono, invece, problemi con gli impasti morbidi che vengono lavorati molto bene.

A chi la consiglio
La G3 Ferrari g2p01800 è un’ottima planetaria per tutti coloro che vogliono iniziare a sperimentare in cucina. Le prestazioni,infatti, non sono niente male ma occhio: se sei un cuoco provetto e pensi di fruttare la tua planetaria al massimo, ti consiglio di valutare qualcosa di più resistente.

La Pastaio è dotata anche di un attacco motore che permette di agganciare gli accessori che è possibile acquistare separatamente.
La scelta è un po’ deludente e si limita soltanto alla sfogliatrice e al tritacarne.

 

Opinioni e voti

9.5 Total Score

Una planetaria coi fiocchi !

Quando si vuole acquistare qualcosa cerchiamo di capire cosa ne pensa chi ha già acquistato un determinato prodotto. Nel caso della G3 Ferrari g2p01800 le recensioni sono più che positive. Se, infatti, saputa utilizzare, questa planetaria regala soddisfazioni.
Eccoti i voti che io ho dato alla Pastaio G3 Ferrari:

Rapporto qualità/prezzo
9.5
Materiali ed assemblaggio
7.5
Qualità dei materiali e solidità
10
Usabilità
9.5
Semplicità primo montaggio
9

Voti degli utenti: 4.26 (264 voti)

Sei curioso di scoprire altri modelli firmati G3 Ferrari? Non farti scappare la recensione dedicata alla G3 Ferrari Pastasì!