Planetaria o impastatrice?

planetaria o impastatrice

Planetaria o impastatrice? Questa potrebbe sembrare una domanda sciocca visto che stiamo parlando di due cose praticamente uguali.
In realtà non è esattamente così. Io, ad esempio, ho deciso di dedicare il mio sito interamente alle impastatrici planetarie e non alle impastatrici. La differenza tra questi due elettrodomestici la si intuisce già dal nome: le impastatrici planetarie sono dotate del movimento planetario, mentre le comuni impastatrici no. Possiamo definire le impastatrici planetarie come un derivato dell’impastatrice. Ma quale scegliere? In realtà non è facile rispondere a questa domanda. Non vi è infatti un’impastatrice meglio di un’altra. Ogni modello è stato progettato per un compito ben preciso. va poi fatta anche una distinzione tra impastatrici professionali e quelle per uso domestico. Che ne dici di vedere un po’ tutti i modelli e le diverse funzioni?

Cosa si intende per impastatrice?

Per capire a fondo quali sono le differenze, partiamo proprio da questa domanda, cosa si intende per impastatrice?
È ovvio che per impastatrice si intende un macchinario capace di impastare un composto. Basta però fare una breve ricerca su internet per vedere che per impastatrice si intendono elettrodomestici e macchinari molto diversi tra di loro.

Impastatrice professionale

Sicuramente è in campo professionale che possiamo la più nutrita varietà di impastatrici. Impastatrice professionale, nel senso più ampio del termine, significa un’impastatrice capace di sopperire a delle necessità molto particolari come quelle di un’attività commerciale. Le caratteristiche principali delle impastatrici professionali sono i materiali, solitamente si tratta di alluminio pressofuso, un’assemblaggio che permette a tutte le singole parti di rimanere al loro posto nonostante un utilizzo intensivo e le capacità delle ciotole, che permettono di lavorare grosse quantità di impasto. Andando a vedere più nel dettaglio, troviamo diverse tipologie di impastatrici professionali, ognuna dedicata ad uno scopo ben preciso. Vediamole insieme!

Impastatrice a braccia tuffanti

Ho avuto la fortuna di lavorare per qualche periodo in una pasticceria e ogni volta che vedevo l’impastatrice braccia tuffanti in azione, rimanevo a fissarla affascinata. La particolarità sta nelle due braccia meccaniche che imitano il movimento di braccia umane, impastano perfettamente l’impasto, ossigenandolo alla perfezione e producendo pochissimo calore, evitando così problemi durante il processo della lievitazione. L’impastatrice a braccia tuffanti, proprio per il suo complesso meccanismo, è un macchinario dal costo elevato (si parla di circa 10.000 €). Non è infatti raro che molti professionisti preferiscano acquistare impastatrici a braccia tuffanti usate.
Eccoti qui un video che ti mostra il meccanismo articolato di questa impastatrice:

Impastatrice a forcella

Anche in questo caso si tratta di un’impastatrice prettamente professionale utilizzata soprattutto per i lievitati come la pasta per brioche e quella per i panettoni. Come per l’impastatrice a braccia tuffanti, l’impastatrice a forcella ha tempi di lavorazioni lunghi, inglobando buone quantità di ossigeno e surriscaldando al minimo l’impasto.

Impastatrice a spirale

Probabilmente tutti abbiamo avuto modo di vedere un’impastatrice a spirale. È un’impastatrice immancabile in tutti i panifici, pasticcerie e pizzerie. La larga diffusione di questa impastatrice professionale è da attribuirsi al prezzo, di molto inferiore rispetto a quello delle viste prima. È un’impastatrice indicata alla lavorazione di impasti molto corposi e che necessitano di lievitazione, come ad esempio quello del pane o della pizza.

E a casa? Vince la planetaria!

Se queste sono le regine in ambito professionale, per quanto riguarda noi “cuochi d’appartamento” la planetaria è indubbiamente la vincitrice indiscussa. Delle impastatrici che abbiamo visto sopra, solo l’impastatrice a forcella è disponibile nella versione domestica, ma non manca di certo la varietà. Vediamo le tipologie di impastatrici per uso domestico.

Macchina per il pane

Il primo tipo di impastatrice che viene in mente è la macchina per il pane. La macchina per il pane è un piccolo elettrodomestico dedicato esclusivamente alla preparazione del pane. È dotata di una vaschetta al cui interno vanno messi gli ingredienti che varranno impastati e poi cotti, il tutto all’interno della stessa macchina. Si tratta di uno strumento molto utile soprattutto per chi ha delle esigenze particolari, come ad esempio chi ha delle intolleranze o delle allergie.

Macchina per la pasta

macchina pasta estrusione

Per macchina per la pasta si possono intendere due tipi di macchinario. Il primo, e più comune, è la sfogliatrice, un macchinario dotato di due rulli regolabili che permettono di stendere la pasta. Può essere manuale o elettrica.
Il secondo tipo è, invece, un’impastatrice vera e propria. Tra tutte le aziende, l’Imperia è la più famosa. Sono comunque tantissime le aziende che si dedicano alla produzione di questi macchinari: la Philips, ad esempio, produce macchine per la pasta che impastano ed estrudono la pasta attraverso delle trafile.

Il movimento planetario

Ma allora cosa rende speciali le impastatrici planetarie? La peculiarità che caratterizza l’impastatrice planetaria è proprio il movimento planetario. Queste impastatrici sono dotate di 3 accessori base, la frusta a filo, la foglia e il gancio. Proprio grazie alla sua dotazione si tratta di impastatrici molto versatili, capaci di lavorare tutti i tipi di impasto. Il movimento planetario permette alle fruste di raggiungere tutte le parti della ciotola lavorando perfettamente l’impasto che sarà liscio e senza grumi.

Il successo dell’impastatrice planetaria risiede proprio nella sua versatilità: con un unico macchinario è possibile realizzare infinite preparazioni. Basta, infatti, cambiare frusta per ottenere un’impastatrice perfetta per impastare il pane o la pizza. Se poi dobbiamo realizzare dei dolci dall’impasto friabile e con molto burro, la frusta a foglia è la più indicata.

Quale scegliere?

planetaria con gancio

Per capire quale tipo di impastatrice scegliere è necessario fare una valutazione di quelle che sono le proprie necessità. Se, ad esempio, sei un amante della pasta e non ti dedichi ad altri tipi di preparazioni, la macchina per la pasta (magari con estrusore integrato) è quella che fa per te. Stesso discorso possiamo fare per l’impastatrice del pane.
Se, invece, sei un’amante dei lievitati in generale, puoi optare per un’impastatrice a forcella  fatta ad hoc per un uso domestico.

Le impastatrici planetarie sono invece consigliate agli amanti della cucina a 360°. Soprattutto le più moderne, infatti, permettono di lavorare qualsiasi impasto e, se integrate dai diversi accessori, ti permettono di tritare, affettare,  insaccare, montare e fare tanto altro ancora.
Si tratta, quindi, di macchinari versatili, che possono aiutarti in qualsiasi preparazione in cucina.